Asopao

Nel suo ristorante di Harlem, FieldTrip, JJ Johnson esalta il ruolo del riso nelle cucine di tutto il mondo con un menù basato su antiche varietà

Asopao

Tempo di preparazione: –

Tempo totale: 50 minuti

Dosi per: 6 persone

ASOPAO

  • 3 cucchiai di olio di vinaccioli

  • 150 g di cipolla tritata

  • 150 g di carote tritate

  • 100 g di sedano tritato

  • 50 g di peperone rosso tritato

  • 2 cucchiai di aglio tritato

  • 180 g di riso semifino, tipo Vialone Nano

  • 1 cucchiaino di curcuma macinata

  • 1 peperoncino piccante fresco

  • 1,8 lt di brodo di pollo

  • 600 g di manioca (oppure di patate)

  • 4 cucchiai di coriandolo fresco tritato

  • Sale

  • 1 cucchiaino di pepe nero macinato

  • 1 cucchiaio di succo di limone


POLLO

  • 2 cucchiai di olio di vinaccioli

  • 150 g di cipolla rossa tritata

  • 2 cucchiai di za’atar

  • 1 cucchiaio di coriandolo macinato

  • 1 cucchiaio di aglio tritato

  • 1 cucchiaio di zenzero fresco tritato

  • 2 peperoncini piccanti

  • 500 g di macinato di pollo

  • Sale

  • 1/2 cucchiaino di pepe nero macinato

«Il riso è cultura», afferma Johnson, dal Carolina Gold del suo menù, che è stato un pilastro dell’economia pre-Guerra Civile e veniva coltivato dagli schiavi africani, al riso bianco usato per l’asopao di sua nonna. Piatto ricco e sostanzioso, l’asopao è uno stufato portoricano a base di abbondanti riso e verdure, ricoperti da pollo macinato e spezie. La manioca (nota anche come yucca o cassava) è un arbusto proveniente dall’America centro-meridionale, coltivato nelle foreste tropicali. La potete sostituire con patate ricche di amido. Lo za’atar è una miscela di spezie proveniente dal Medioriente; si può comprare in negozi specializzati oppure su www. mercatodelgusto.it

Preparate l’asopao: Scaldate l’olio in una casseruola di ghisa a fuoco medio. Aggiungete cipolla, carote, sedano, peperone e aglio. Cuocete, girando di tanto in tanto, finché le verdure non siano tenere, da circa 10 a 12 minuti. Aggiungete riso, curcuma e peperoncino precedentemente tritato; cuocete, mescolando frequentemente, finché il riso non sia leggermente tostato, per circa 3 minuti. Sbucciate e tritate grossolanamente la manioca (oppure le patate). Aggiungete alla pentola brodo, manioca, coriandolo fresco, 1/2 cucchiaino di sale e pepe. Portate a ebollizione a fuoco medio-alto, quindi abbassate a medio-basso, coprite e cuocete finché il riso non sia tenero, da 16 a 20 minuti. Aggiungete succo di limone e salate a piacere.

Nel frattempo, preparate il pollo: Scaldate l’olio in una padella di grandi dimensioni a fuoco medio. Aggiungete cipolla rossa, za’atar, coriandolo macinato, aglio, zenzero e peperoncino precedentemente tritato. Cuocete, mescolando di tanto in tanto finché la cipolla non sia tenera, per circa 6 minuti. Aggiungete macinato di pollo, 1/2 cucchiaino di sale e pepe. Cuocete, mescolando di tanto in tanto, finché la carne non sia dorata, per circa 6 minuti. Salate a piacere.

Dividete l’asopao tra 6 piatti fondi, coprite con il pollo e servite subito.

Da fare in anticipo: Potete preparare l’asopao e il pollo fino a 3 giorni in anticipo e conservarli in frigorifero. Scaldate prima di servire.

foto di Oriana Koren

Garofalo