Il nuovo café e ristorante firmato Alfio Ghezzi

Lo chef prenderà le redini dello spazio ristorativo del Mart di Rovereto, fra cucina, arte e design

Alfio Ghezzi food and wine italia

Dal 22 ottobre (e per i prossimi 6 anni) il due stelle Michelin Alfio Ghezzi prenderà in consegna la gestione della caffetteria del Mart. Recentemente rinnovata negli arredi da Mario Botta insieme allo studio Baldessari e Baldessari, e in dialogo con la collezione del museo (che annovera alcuni tra i maggiori capolavori italiani del Novecento), la caffetteria si presenta come un percorso attraverso il design made in Italy del XX secolo. Lo chef – che chiamerà lo spazio col suo nome – ha un’idea ben precisa: proporre un concept di ristorazione semplice, con tavoli senza tovaglia e pietanze delicate. Ogni spazio sarà associato ad un momento di convivialità diverso: dalla lounge, dove sarà servito l’aperitivo, alla zona bistrot, dove si potranno gustare la prima colazione e il pranzo, fino alla zona gourmet, riservata alla cena. Particolare attenzione sarà rivolta alla scelta degli ingredienti, con i quali lo chef punta a celebrare la tradizione trentina realizzando conserve, confetture, marmellate e altri prodotti artigianali all’interno del ristorante, anche in collaborazione con la cooperativa Mas del Gnac. E poi, una selezione di vini da cantine scelte, birre artigianali, ma anche miscelati, estratti e centrifughe, da degustare in abbinamento alle portate del menù. Quest’ultimo includerà una proposta all day chiamata “Veloce con Gusto”, un lunch veloce con quattro piatti ispirati alla tradizione gastronomica locale chiamato “Viaggio in Trentino”, oppure una scelta di otto piatti denominata “Classici Italiani”; la sera, invece, sarà presente un menù degustazione di alta cucina per un numero ristretto di clienti (massimo 25) che prevedrà sei portate fisse più un secondo a scelta, o, in alternativa, la possibilità di optare per una versione più leggera di quattro portate. Interessante poi l’offerta della caffetteria, che conta anche un personal blend realizzato da Ghezzi in collaborazione con Illy.

 

Foto di Jacopo Salvi

Garofalo