Capesante grenobloise

,

Capesante grenobloise

"Grenobloise" significa "nello stile di Grenoble", la città della Francia sudorientale dove si prepara una salsa tradizionale a base di limone e capperi. In questa ricetta si propone una reinterpretazione che, grazie all'acidità del limone, alla sapidità dei capperi e alle lievi note piccanti degli jalapeño, dà una sferzata al gusto delle capesante scottate. Servite da sole o in abbinamento ai vostri noodle preferiti (che basterà mescolare insieme alla salsa prima di sistemarci sopra i frutti di mare), sono perfette per un pasto semplice e veloce.

Tempo di preparazione

Tempo totale

20 minuti

Dosi per

4 persone

Ingredienti

1 limone grande
16 capesante grandi
1 cucchiaino di sale fino
1/2 cucchiaino di pepe nero
25 g di olio extravergine di oliva
60 g di burro, tagliato a cubetti
15 g di capperi, scolati
1 peperoncino jalapeño medio, senza gambo e tritato
7 g di prezzemolo fresco, tritato finemente

1. Utilizzando uno spelucchino, rimuovete la buccia esterna e la parte bianca e amara del limone, da buttare. Incidete tra le membrane e ricavate degli spicchi dalla polpa. Scartate le membrane e tagliate gli spicchi a pezzi da 0,5 cm. Rimuovete e scartate i semi. Tenete la polpa da parte.
2. Condite le capesante in maniera omogenea con sale e pepe nero. Scaldate l’olio in un’ampia padella antiaderente a fiamma medio-alta. Aggiungete le capesante. Proseguite la cottura per circa 3 minuti, finché non saranno ben abbrustolite e dorate nella parte inferiore. Girate le capesante e continuate la cottura per 2-3 minuti, finché non diventeranno leggermente opache. Trasferitele su un piatto e coprite con dell’alluminio per tenere in caldo. Pulite la padella.
3. Aggiungete il burro nella padella e fatelo sciogliere a fiamma medio-alta. Aggiungete capperi e jalapeño. Proseguite la cottura per circa 1 minuto, mescolando spesso, finché il composto non inizierà a sfrigolare e diventerà fragrante. Aggiungete polpa di limone, prezzemolo, sale e pepe nero rimanenti. Con un cucchiaio, distribuite il composto sulle capesante. Servite ben calde.

Maggiori informazioni

Foto di Victor Protasio

 

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
Articoli
correlati