Cerca
Close this search box.
Movimento Turismo Vino

Di madre in figlia: il Movimento turismo del vino è donna con Violante Gardini Cinelli Colombini

Eletta dall'assemblea dell’associazione che da bambina ha visto nascere in casa, la neo presidente ha già gli obiettivi chiari sul futuro dell'enologia.

Dopo due mandati consecutivi e l’ottimo lavoro svolto da parte di Nicola D’Auria – che rimarrà tra i consiglieri –, è Violante Gardini Cinelli Colombini la nuova Presidente Nazionale del Movimento Turismo Vino. L’ente che dal 1993 promuove la cultura dell’ospitalità in cantina ha fatto da traino all’offerta enoturistica e attualmente è presente in tutte le regioni d’Italia: può contare su una rete di oltre 800 realtà vinicole, più di 400 comuni interessati e centinaia di eventi promossi nel corso dell’anno tra cui “Cantine Aperte” e “Calici di Stelle”.

«Sono particolarmente felice e orgogliosa di essere stata scelta dai Presidenti regionali MTV riuniti oggi in assemblea per ricoprire questo ruolo nell’Associazione che da bambina ho visto nascere in casa (da un’intuizione proprio della madre, Donatella Cinelli Colombini, cominciarono i lavori dell’associazione, ndr) e che ora, grazie al lavoro di squadra, dovremo trasformare nel motore che deve fare delle cantine del MTV il top dell’enoturismo italiano».

Tra i nuovi obiettivi del Movimento del Turismo del Vino, oltre quello di perseverare nel crescente sviluppo tecnologico – con la guida di D’Auria sono stati infatti rinnovati il sito internet ed è stato predisposto un chatbot che risponde in tempo reale alle richieste degli utenti – ci sono quelli di migliorare ancor di più l’offerta enoturistica, anche attraverso nuovi standard di accoglienza. «Oggi le cantine sono aperte tutti i giorni, tutto l’anno, gli eventi devono accendere i riflettori su specifici aspetti dell’offerta creando opportunità ai singoli soci e all’insieme delle associazioni regionali – commenta Violante Gardini Cinelli Colombini –. Desidero che gli eventi nazionali del Movimento Turismo del Vino siano il palcoscenico dove presentare le nuove esperienze offerte dalle cantine ogni anno. Per portare in alto le proposte turistiche delle cantine MTV bisognerà agire in due modi, definendo degli standard minimi di accoglienza e tramite la certificazione».

Maggiori informazioni

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
Articoli
correlati