Dopo dieci anni, lo chef Andrea Aprea lascia la cucina del VUN

Dal 2011 a capo del ristorante due stelle Michelin del Park Hyatt Hotel di Milano, lo chef lascia le redini per intraprendere un nuovo percorso.

Aprea

Cambiamenti in arrivo per l’hotel milanese della collezione Park Hyatt affacciato sulla Galleria Vittorio Emanuele II: assieme alla ristrutturazione dell’edificio che prolungherà la chiusura della struttura fino a dicembre 2021, il ristorante VUN cambia guida e dice addio all’executive chef napoletano Andrea Aprea che ha condotto la cucina dell’albergo al riconoscimento di due stelle Michelin, la prima nel 2012 – dopo solo un anno di attività – e la seconda nel 2017.

“O’ marziano” – come viene soprannominato nella sua città d’origine – è riuscito fin da subito a fondere sapientemente tradizione e contemporaneità, con piatti come la Caprese… dolce e salato dove tutti gli ingredienti tipici della classica ricetta estiva vengono reinterpretati con tecniche moderne, per un risultato finale spiazzante e seducente. Gli stessi interni minimal e raccolti del VUN sono stati concepiti per rendere protagonista assoluto il cibo, senza distrazioni.

Lo chef afferma: «Non è facile per me lasciare il VUN e la famiglia che gli abbiamo costruito intorno in questi dieci anni ma sono felice di dedicarmi ad un nuovo progetto altrettanto ambizioso. Ringrazio di cuore tutto il mio team, per la passione e la dedizione con cui hanno lavorato in questi anni, la direzione dell’hotel Hyatt e la proprietà, che mi hanno sempre supportato, e ringrazio tutti gli ospiti del ristorante che hanno creduto in noi».

Facendo eco alle parole di Aprea, Simone Giorgi – general manager dell’albergo – si fa voce dell’intero staff e ribadisce che il dispiacere per la fine di questo lungo percorso non può che accompagnare i migliori auguri per il futuro dello chef partenopeo.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin