Il Noma premia gli “eroi pandemici”

Il ristorante di René Redzepi invita a cena chi ha fatto la differenza in questi mesi, con piccoli o grandi gesti. Gli “eroi” possono essere segnalati online fino al 1 aprile.

noma eroi

Organizzare una raccolta fondi, donare cibo, lavorare in prima linea in ospedale con turni massacranti, portare la spesa a casa a qualcuno che non può uscire. Nel marasma mondiale degli ultimi mesi abbiamo spesso assistito a gesti del genere, piccoli o grandi che siano, che hanno aiutato concretamente qualcuno e hanno dato a tutti la speranza che il mondo fosse un posto (un po’) migliore.

Il Noma – il ristorante di René Redzepi a Copenhagen – ha deciso di premiare coloro che hanno in qualche modo fatto la differenza nell’ultimo anno, cucinando per i “pandemic heros” danesi e non. Appena sarà possibile, il ristorante organizzerà una cena per i primi (più un accompagnatore ciascuno) mentre cento “eroi internazionali” verranno ospitati al ristorante nei mesi successivi. Ognuno può candidare il proprio “eroe” sul sito nomaheroes entro il 1 aprile, raccontando il perché alla base della  nomination ed eventualmente che rapporto ha (e una foto) con la persona indicata.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin