Seu porta la pizza “illuminata” al Bulgari Resort Dubai

Il pizzaiolo romano Pier Daniele Seu firma il menu delle pizze del Cafè del Bulgari Resort di Dubai. Ulteriore tassello food dell'hotellerie del brand luxury

Seu

Dopo i risultati lusinghieri e le collaborazioni di successo con grandi nomi della cucina italiana – dalle diverse aperture di Niko Romito nel mondo, a Luca Fantin che da dieci anni guida uno dei ristoranti italiani più rinomati di Tokyo – Bulgari ha deciso di includere anche la pizza , vera icona gastronomica del made in Italy che sa essere al tempo stesso pop e gourmet, nel suo progetto di hotellerie e ristorazione.

E anche in questo caso il brand internazionale del luxury – nato a Roma nel 1884 come gioielleria e oggi parte del gruppo LVMH – ha coinvolto uno dei nomi di punta del mondo pizza: Pier Daniele Seu.

Il pizzaiolo romano, che insieme alla moglie Valeria Zuppardo guida il locale trasteverino Seu Pizza Illuminati e la pizzeria del Mercato Centrale di Roma alla Stazione Termini, porta infatti a Dubai le sue pizze soffici e leggere, dal cornicione ben gonfio ma di cui non si lascia nemmeno un pezzo e i condimenti classici o creativi studiati al dettaglio per unire gusto ed equilibrio. «È nato tutto da un messaggio whatsapp, qualche tempo fa», racconta Pier Daniele dagli Emirati Arabi. «Era il F&B director del resort di Dubai che ci diceva che, dopo diverse visite in anonimato da parte di pezzi grossi del gruppo, volevano collaborare con noi. Da lì è nata la trafila che ci ha portato qui. Siamo contentissimi di lavorare con questo marchio  prestigioso nato proprio a Roma, che ci offre un’importante vetrina internazionale anche in vista dell’Expo 2020».

Presentato ufficialmente ieri, il menu di 8 pizze (più una) messo a punto da Seu è stato  introdotto al Cafè del Bvlgari Resort & Residences Dubai, parte della collezione Bvlgari Hotels & Resorts, che già ospita anche Il Ristorante – Niko Romito. Le pizze saranno infatti quattro “classiche” – dalla Margherita alla Diavola – e quattro “in stile Seu” che cambieranno di stagione in stagione come la Parmigiana e la Rosso Di Mazara (con gamberi rossi di Mazara, stracciata di bufala, pistacchio, lime, pepe e olio extra vergine d’oliva), più una delle sue famose pizze dolci.

A coordinare lo staff e garantire la fedeltà delle pizze a quelle sfornate a Roma ci sarà Federico Zolofra, collaboratore storico di Seu e vincitore del titolo di Pizza Chef Emergente nel 2017. Ma lo stesso Pier Daniele Seu andrà spesso a Dubai. «Per noi questo è uno spin-off che potrebbe segnare l’inizio di qualcosa di più articolato – dice la coppia – Il nostro sogno sarebbe quello di fare con la pizza ciò che ha fatto e sta facendo Niko Romito con la cucina italiana».

foto di Andrea Di Lorenzo e Bulgari Resort

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin