Spiedini di frutta candita

,

Tanghulu (Spiedini di frutta caramellata)

Un tanghulu fatto a regola d’arte è uno spiedino ricoperto da un sottile strato di glassa di zucchero trasparente. Una ricetta semplice, basata sull’equilibrio perfetto tra zucchero, acqua e sciroppo di mais, con cui si riesce a creare un guscio croccante. Assicuratevi di asciugare bene la frutta prima di immergerla nello sciroppo. Per donare un sapore più dolce o nocciolato, riempite la frutta di pasta di fagioli rossi o di noci prima di comporre gli spiedini.

Tempo di preparazione

Tempo totale

35 minuti

Dosi per

5 spiedini

Ingredienti

Per la frutta:
15 piccoli frutti freschi assortiti (come bacche di biancospino, mele selvatiche, fragole, spicchi di mandarino, ciliegie o chicchi d’uva), sciacquati
Pasta di fagioli rossi zuccherata o gherigli di noci (opzionale)

Per lo sciroppo:
150 g di zucchero semolato
80 ml di acqua
2 cucchiai di sciroppo di mais chiaro

1. Preparate la frutta: eliminate il nocciolo, togliete il torsolo o mondate la frutta in modo che ogni pezzo sia interamente commestibile. Se lo desiderate, potete farcire la frutta con pasta di fagioli rossi o noci. Asciugate la superficie esterna con della carta assorbente e disponetela su una teglia rivestita di carta (la frutta bagnata impedisce allo zucchero di aderire).
2. Infilzate 3 pezzi di frutta su ciascuno dei 5 spiedini di bambù (lunghi 30 cm), facendo passare lo stecco al centro. Sistemate ogni pezzo così che la frutta sia impilata in modo uniforme, con le estremità delicatamente premute l’una contro l’altra. Disponete gli spiedini su una teglia rivestita di carta assorbente. Mettete da parte.
3. Preparate lo sciroppo: unite lo zucchero, l’acqua e lo sciroppo di mais in un pentolino. Cuocete per 4-5 minuti a fuoco medio, senza mescolare, fino a quando lo zucchero non si scioglie e la miscela non inizia a bollire (per evitare la cristallizzazione dello zucchero, è molto importante non mescolare). Abbassate la fiamma; lasciate cuocere per circa 15-18 minuti, fino a quando lo sciroppo non raggiunge i 150°C e assume una tenue tonalità dorata. Togliete dal fuoco e lasciatelo riposare fino a quando le bolle si fermano, in circa 30 secondi.
4. Mentre lo sciroppo è ancora caldo, inclinate il pentolino in modo che si accumuli da un lato. Lavorando con 1 spiedino di frutta alla volta, appoggiatene delicatamente un lato sulla superficie dello sciroppo. Con cautela e rapidità, ruotate lo spiedino facendo attenzione a ricoprire uniformemente tutta la superficie della frutta senza immergerla interamente. Cercate di farlo con un solo movimento. Lasciate scolare lo sciroppo in eccesso nel pentolino. Lavorate rapidamente, per evitare che si raffreddi e si addensi. Posizionate lo spiedino rovesciato, con la parte della frutta rivolta verso l’alto, in una tazza pesante o in un altro contenitore. Lasciatelo riposare per circa 2 minuti, senza toccarlo, finché non si raffredda e si indurisce completamente. Nel frattempo, ripetete il procedimento con gli altri spiedini. Se necessario, usate delle forbici per eliminare i filamenti di glassa rimasti una volta raffreddati.

Maggiori informazioni

DA FARE IN ANTICIPO Il modo migliore per gustare gli spiedini è appena fatti, ma è possibile anche conservarli congelati. Tradizionalmente si avvolgono nella carta di riso prima di essere riposti in freezer, ma si possono usare dei sacchetti di plastica in alternativa.

Foto di copertina: Jacob Fox

Leggi anche: Dolcezze per gli occhi

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
Articoli
correlati