Trippa fritta alla romana

La super croccante trippa di Legs. Ambrata e sgranocchiabile quasi come chips di frattaglie, da intingere nella salsa al pomodoro, pecorino e mentuccia.

trippa legs

Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo totale: 40 minuti

Dosi per: 4 persone

  • 450 g di trippa mista già cotta (cuffia e centopelli)
  • 350 g di semola di grano duro
  • 1 litro di olio di semi di arachide
  • Salsa di pomodoro (segue ricetta) o chutney (vedi ricetta), per condire
  • 90 g di pecorino romano
  • 10–12 foglie tenere di menta romana

Per la salsa di pomodoro:

  • Olio extravergine d’oliva
  • 1 spicchio di aglio
  • 400 g di pomodori pelati
  • 2 rametti di menta romana
  • Sale

Tagliate la trippa a strisce di 6-8 cm per 1,5 cm, facendo attenzione a tagliare il centopelli perpendicolarmente al senso delle pelli. Mettete a bagno le strisce di trippa quindi prelevatene una alla volta senza asciugarle troppo e passatele nella semola. Scaldate una casseruola ampia con l’olio e scaldatelo a 160°C. Friggete la trippa finché non sia dorata e croccante, per 2-3 minuti. Scolatela su carta assorbente e salatela a piacere.

Servite sulla salsa di pomodoro e guarnite con pecorino romano e foglie di menta fresca. In alternativa servite nei piatti mettendo sul fondo due cucchiai di chutney, poi adagiatevi sopra la trippa e guarnite con pecorino romano e foglie di menta fresca.

Per la salsa di pomodoro

Scaldate 1 cucchiaio di olio in una casseruola di medie dimensioni a fuoco medio. Aggiungete uno spicchio d’aglio privato dell’anima e fate soffriggere finché non sia profumato, per circa 2 minuti.

Rompete i pomodori pelati con le mani e aggiungeteli alla casseruola. Portate a ebollizione quindi aggiungete due rametti di menta.

Salate a piacere, coprite la casseruola e fate sobbollire finché la salsa non si addensa, per circa 15-20 minuti. Scoprite la casseruola e terminate la cottura

 

foto di Alberto Blasetti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin