Vellutata di zucca e mela

Questa cremosa zuppa richiede l’uso di una zucca particolare, che abbia sapore e consistenza. Tra le varietà italiane è perfetta la zucca mantovana, dalla buccia verde e la polpa arancione dolce e compatta.

vellutata zucca

Tempo di preparazione: 45 minuti

Dosi per: 6 persone

1,5 kg di zucca mantovana

Olio extravergine d’oliva

1 cipolla bianca

4 mele Granny Smith

1 spicchio d’aglio

40 g di burro

1 cucchiaio di zucchero di canna

½ cucchiaino di cannella

¼ di cucchiaino di pepe bianco macinato

¼ di cucchiaino di noce moscata grattugiata

un pizzico di peperoncino in polvere

700 ml di brodo vegetale

230 ml di aceto di mele

120 ml di panna fresca

Sale

Noci candite, per guarnire (le trovate già pronte o le potete caramellare in casa)

Preriscaldate il forno a 200°C. Aprite la zucca in due e togliete i semi. Ungete con olio extravergine d’oliva la polpa della zucca e disponete le due metà, con i lati tagliati verso il basso, su una placca da forno. Cuocete nel forno preriscaldato per 30 minuti, o finché la polpa della zucca sia tenera. Sfornatela e lasciate raffreddare a temperatura ambiente. Con un cucchiaio, ricavatene la polpa e trasferitela in una ciotola; mettetela da parte.

Sbucciate e tritate la cipolla, solo 3 delle mele, e l’aglio. Sciogliete il burro in una pentola di grandi dimensioni a fuoco medio. Quando il burro comincia a dorarsi, aggiungete la cipolla e cuocete, mescolando spesso, per 5 minuti. Unite mela tritata, aglio tritato, zucchero di canna, cannella, pepe bianco, noce moscata e peperoncino; cuocete per 3 minuti. Aggiungete polpa di zucca, brodo e aceto. Salate a piacere, mescolate e portate a ebollizione. Abbassate il fuoco e fate sobbollire per 20 minuti. Togliete dal fuoco, aggiungete la panna e lasciate raffreddare la zuppa per 10 minuti.

Frullate la zuppa finché non sia liscia e omogenea. Pelate e tritate la mela avanzata. Scaldate la vellutata prima di servirla e guarnitela con noci candite e mela tritata.

Tempo di conservazione: come la maggior parte delle zuppe, questa vellutata diventa ancora più gustosa se preparata il giorno prima.

foto: Emily Farris

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin