Vinòforum Shop: il primo market digitale italiano di vino e cibo

La nuova piattaforma online permetterà a tutti i food & wine lovers di vendere e acquistare prodotti facilmente, senza costi aggiuntivi.

vinoforum vino

Vinòforum è da oltre 18 anni l’evento del vino a Roma, un punto di riferimento per tutti gli operatori e appassionati di enogastronomia, che ogni anno riesce a mettere in contatto migliaia di persone provenienti da tutta Italia e dall’estero, tra produttori, distributori, professionisti della ristorazione e curiosi.

È proprio da queste intenzioni che nasce nel 2021 il nuovo marketplace italiano, Vinòforum Shop: la prima piattaforma online completamente made in Italy dove tutti possono vendere e comprare vino, birra, distillati, olio e cibo in maniera facile, semplice e sicura. L’obiettivo primario è quello di trasferire gli scambi commerciali dal mondo reale a quello digitale senza costi aggiuntivi: sarà possibile per tutti, infatti, aprire il proprio negozio online in maniera assolutamente gratuita.

Questo servizio corre in soccorso alle molte piccole-medie aziende, che a causa delle limitazioni del 2020, sono state costrette a intensificare o – in certi casi – sviluppare siti di e-commerce in grado di supportare le vendite. Ma aprire uno store online è molto impegnativo, sia dal punto di vista economico sia da quello logistico e amministrativo. Ed è qui che interviene Vinòforum Shop, che offre registrazione gratuita (grazie alla quale in pochi minuti sarà possibile caricare da computer o smartphone i propri prodotti), pagamenti sicuri, spedizioni veloci (tutte le consegne in Italia sono garantite in 48 ore) e visibilità per tutti grazie ad attività di pubblicità online, posizionamento su motori di ricerca e attività social, a carico del sito.

E se è vero, come dice il CEO di Vinòforum Emiliano De Venuti che «l’unione fa la forza», questa iniziativa rappresenta uno snodo per tutte le aziende colpite dalla pandemia. A renderlo palese sono i numeri: dopo solo poco più di un mese di attività, sul sito sono stati caricati oltre 400 prodotti di ogni fascia di prezzo e tipologia. A dimostrazione del fatto che si sentiva il bisogno di un’attività che consentisse, almeno sul mondo digitale, una connessione e una rete tra i diversi attori del panorama enogastronomico italiano.

 

foto Shutterstock

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin