Académie du Champagne 2019, appuntamento a Milano

Académie du Champagne 2019: il 15 novembre, 3 Masterclass per scoprire le scelte dello Chef de Cave insieme a due Ambasciatori dello Champagne e l’enologo dei servizi tecnici del Comité Champagne

academie du champagne

Una mattinata dedicata all’alta formazione sulla denominazione Champagne, con le masterclass a cura degli Ambasciatori dello Champagne (professionisti del vino selezionati dal Comité Champagne, l’organizzazione interprofessionale che riunisce tutti i viticoltori e tutte le Maison di Champagne) e argomenti ogni volta diversi da approfondire nel dettaglio – corredati naturalmente dalla degustazione guidata di bottiglie “esemplari” – per conoscere sempre meglio il mondo affascinante ed estremamente ricco delle bollicine francesi.  Questa è l’Académie du Champagne, l’evento annuale del Bureau du Champagne la cui quarta edizione si terrà il prossimo 15 novembre a Milano, dalle 9.30 alle 12.30, nelle eleganti sale dell’hotel Principe di Savoia.

Titolo e argomento dell’Académie 2019 sarà “Le scelte dello Chef de cave”, un tema affrontato sotto tre differenti angolature: i vini di riserva (una specificità dello Champagne, parte integrante della filosofia dell’assemblaggio unica della denominazione), la fermentazione malolattica (scelta strategica che vede nella riduzione dell’acidità del vino la sua funzione primaria, in base al risultato finale che desidera ottenere) e il dosage, la leggera aggiunta di liqueur de expedition prima della tappatura definitiva della bottiglia che, a seconda dello stile che si vuole donare alla cuvée, può giocare un ruolo marginale o fondamentale nell’evoluzione sensoriale del vino può essere scarso oppure significativo, a seconda.

Le masterclass saranno condotte dagli Ambasciatori dello Champagne Claudia Nicoli e Nicola Roni, rispettivamente Ambasciatori italiani dello Champagne nel 2006 e nel 2007. Saranno loro a guidare il pubblico nel corso della giornata, illustrando anche le 14 cuvée in degustazione, insieme a un ospite speciale: Benoît Villedey, enologo dei Servizi Tecnici del Comité Champagne, che affronterà il tema della fermentazione malolattica.

L’Académie du Champagne è a numero chiuso fino a esaurimento posti. Per partecipare è richiesto un contributo di 129 euro che comprende l’accesso alle tre master class. Per informazioni e per registrarsi all’evento è possibile visitare sito dedicato.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin