Castagnole fritte

La ricetta delle castagnole di Carnevale secondo l'Antico Forno Roscioli di Roma. Potete lasciarle così come sono o bagnarle con lo sciroppo "segreto" di Pierluigi Roscioli.

roscioli

Tempo di preparazione: –

Tempo totale: –

Dosi per: 1,6 kg di castagnole (10-15 persone)

  • 200 g di burro
  • 200 g di zucchero
  • 10 tuorli d’uovo
  • 20 g di lievito in polvere da dolci
  • 1 kg di farina 00
  • 300 g di latte
  • 20 g di sale
  • Scorza di arancia e di limone grattugiate (facoltativa se non si mette lo sciroppo)
  • Olio di semi per friggere (Frienn)

Per lo sciroppo:

  • 330 g di zucchero
  • 1000 g di acqua
  • Liquore a gusto (vedi ricetta accanto)

Preparate le castagnole.
In un recipiente amalgamate bene il burro con lo zucchero. Aggiungete quindi i rossi delle uova, il latte e per finire la farina.

Una volta raggiunta la consistenza desiderata, mettete l’impasto in un sac à poche. L’impasto non deve riposare, va fritto subito.

Fate uscire l’impasto dal sac à poche tagliandolo con delle forbici (circa 1,5 cm) le castagnole direttamente nell’olio bollente. Friggerle quindi a 170° in olio Frienn. Si sconsiglia di usare l’olio extravergine di oliva perché darebbe troppo sapore alle castagnole.

Una volta cotte, scolate le castagnole su un foglio di carta assorbente e passatele nello zucchero. Se volete bagnarle con lo sciroppo – aspettando il giorno seguente – scolatele quando saranno ben scurite ma senza bruciarle. Se invece preferite mangiarle fatele appena dorare.

 

Per lo sciroppo.
Mettete sul fuoco un pentolino con acqua e zucchero. Mescolate bene. Lo sciroppo non deve bollire, altrimenti diventa caramello. Appena arriva a bollore, spegnete e aggiungete – se lo desiderate – un bicchierino da caffè di liquore, poi far riposare a freddo. Potete usare il Maraschino, l’Alchermes o il rum o se preferite fare un mix di liquori. La ricetta di Roscioli prevede 2/3 di bicchierino di Alchermes e 1/3 di Mandarinetto.

Immergere e scolare velocemente le castagnole – fritte il giorno prima per farle asciugare bene, e già passate nello zucchero – nello sciroppo. Farle asciugare e poi ripassarle nello zucchero.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin