L’arte del bere miscelato

Dal 6 al 12 maggio torna la Florence Cocktail Week con 30 bar (12 in hotel) partecipanti

bere-miscelato-florence-cocktail-week-2019

Qual è la capitale italiana del bere miscelato? In lizza non ci sono più solo Milano e Roma, perché Firenze ha finalmente oggi tutte le carte (dei drink) in regola per ambire al primato. E la Florence Cocktail Week, in programma dal 6 al 12 maggio, vuole promuovere e certificare la qualità della scena della miscelazione locale. La quarta edizione della kermesse, ideata e organizzata da Paola Mencarelli e Lorenzo Nigro, propone un ricco calendario di incontri, masterclass e night shift con ospiti italiani e internazionali, tavole rotonde ed eventi rivolti a professionisti e appassionati, tutti legati dal fil rouge del bere di qualità. Quest’anno sono ben 30 i cocktail bar che parteciperanno alla manifestazione, raggiungibili a piedi o in bicicletta (come ogni anno è disponibile il servizio Mobike), così da poter degustare in tutta sicurezza i migliori drink made in Florence. Ogni bar ha creato una lista composta da: un signature cocktail (twist sul Negroni), un “RiEsco a Bere Italiano”, un “I Love Bitter” e un “Green Drink”, nei quali i bartender potranno dare libero sfogo a tutta la loro creatività. Da segnare in agenda, sabato 11 maggio, la tavola rotonda sul Negroni – storico cocktail fiorentino di cui si celebra quest’anno il centenario – con la partecipazione di Luca Picchi, autore del libro “Negroni Cocktail. Una leggenda italiana”, Mauro Mahjoub, “The King of Negroni” a Monaco di Baviera, Jared Brown e Anistatia Miller da Londra e David Wondrich, New York. Tra i locali partecipanti alla FCW il Bitter Bar, Ditta Artigianale Oltrarno, Gurdulù, Rasputin e MAD – Souls & Spirits. E tantissimi bar d’albergo, che sempre più stanno valorizzando la mixology di ricerca: dall’Atrium Bar del Four Seasons Hotel Firenze al Picteau Lounge Bar dell’Hotel Lungarno, dal Winter Garden Bar del St. Regis Florence al The Cloister di Villa San Michele. Fu proprio Lorenzo Aiosa – bartender dello spettacolare resort sulle colline di Fiesole, nel portfolio Belmond – a vincere il titolo alla Florence Cocktail Week 2018 grazie al suo “Orient Express Punch”, signature realizzato con Willet Pot Still Reserve Bourbon, Mandarino Liquore Varnelli, granita agli agrumi homemade, Leonia Brut Pomino Doc 2014 Marchesi Frescobaldi e una meringa di delizia alla cannella Varnelli.

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin