Freezer Martini

,

Freezer Martini

Max Green, titolare e bartender del Blue Quarter di New York, tiene sempre una scorta di questi vellutati Martini nel suo freezer di casa, così quando ha voglia di un drink veloce il lavoro è già quasi fatto. Il liquido non sarà completamente congelato ma scenderà fluidamente dalla bottiglia. Lasciatelo riposare nel bicchiere sul banco per un minuto prima di berlo. L’alcol ha un basso punto di congelamento, quindi si scalda facilmente e – non appena lo fa – il drink avrà la perfetta consistenza. Guarnite a piacere.

Tempo di preparazione

Tempo totale

10 minuti, più 6 ore di congelamento

Dosi per

8 persone

Ingredienti

450 ml di London Dry Gin o Plymouth Gin
230 ml di acqua
120 ml di Vermouth bianco (come il Carpano Bianco)
120 ml di Vermouth dry (come il Dolin Dry)
½ cucchiaio di orange bitter
8 riccioli di scorza di limone o olive verdi

  1. Versate il gin, metà dell’acqua, i due vermouth e l’orange bitter in una bottiglia da un litro che possa andare in freezer, come ad esempio una bottiglia di liquore vuota, e chiudetela ermeticamente. Capovolgete la bottiglia per un paio di volte per amalgamare bene gli ingredienti. Congelate nel freezer per almeno 6 ore, o tutta la notte.
  2. Per servire, versate 120 ml di miscela martini in ciascuna delle 8 coppe martini raffreddate. Completate ognuna con una scorza di limone o un’oliva verde. Servite immediatamente.

 

Maggiori informazioni

Da fare in anticipo: la miscela martini così preparata si può conservare in freezer fino a un anno.

Foto di copertina: Greg Dupree

Leggi anche: Due cocktail per trattarvi bene

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
Articoli
correlati