Dit'Unto ph. Nataly Montanari

Gli eventi di ottobre

Dalle passeggiate enogastronomiche a Prato e dintorni a Milano che diventa città del vino per una settimana, ma anche il ritorno del Salone dedicato alla birra artigianale: ecco gli appuntamenti autunnali da segnare in agenda.

Nel mese che per molti segna la fine della vendemmia e l’inizio della raccolta delle olive, sono tanti gli appuntamenti a tema enogastronomico in calendario. A cominciare, appunto, dagli eventi in cantina o legati al vino, per proseguire con celebrazioni di altri prodotti di stagione, kermesse culinarie e iniziative di solidarietà.

Festa della pizza da Eataly Roma, 30 settembre-9 ottobre

Lo avevamo anticipato già qui: per dieci giorni Eataly Roma celebra il piatto simbolo della cucina italiana nel mondo con un programma di cene speciali in compagnia di grandi Maestri Pizzaioli, degustazioni, incontri e corsi di panificazione da non perdere per conoscere tutte le novità del settore. Le prossime presenze sono la Pizzeria Sant’Isidoro Pizza e Bolle mercoledì 5, Svario Pizza Bar giovedì 6, Fulvio Marino presidierà la serata di venerdì 7 con una cena insieme a Stella Menna (@unastellaincucina) per la creazione dei topping, Amerina – La Pizzetta domenica 9.

eatPRATO Walking, tutti i weekend da ottobre al 22 gennaio

Con la sua formula sempre open air torna il calendario di itinerari che porta alla scoperta del territorio pratese in costante evoluzione e coinvolge un numero sempre maggiore di protagonisti. Un evento diffuso e non più concentrato solo a ottobre che accompagna fino al 22 gennaio con 18 appuntamenti e il coinvolgimento non solo di Prato (il quartier generale del gusto si divide tra la Bottega e la Degusteria di aTIPICO) ma di tutti i comuni (7 in totale) dell’Ambito Turistico di Prato. Passeggiate, soste golose, relax nel verde, angoli, scorci, luoghi in cui cibo e vino diventano parte integrante del territorio: «Siamo molto contenti di confermare EatPRATO Walking anche per questo autunno – dichiara l’Assessore al Turismo del Comune di Prato Gabriele Bosi – Si tratta di una formula nata da poco ma che si è dimostrata vincente, con la sua capacità di tenere insieme cammini, arte, cultura e natura, con l’enogastronomia del nostro territorio a fare da grande filo conduttore. Sono convinto che questo possa essere un modello partecipativo da sviluppare e far crescere anche in futuro, e sul quale coinvolgere sempre più gli attori che sono impegnati tutti i giorni a promuovere con impegno e passione il nostro ambito turistico provinciale».

Play with Food – La Scena del Cibo, Torino, 1 – 9 ottobre

È arrivato alla sua undicesima edizione il primo festival di teatro interamente dedicato al cibo organizzato da Associazione Cuochilab e con la direzione artistica di Davide Barbato, in programma a Torino da sabato 1 a domenica 9 ottobre 2022. Il festival invita appunto a “giocare col cibo”, coinvolgendo un pubblico ampio ed eterogeneo nelle performance di artiste e artisti che, attorno a questo tema così trasversale, costruiscono significati profondi e simbologie inattese. Nei 10 giorni di programmazione l’evento coinvolgerà 11 compagnie di cui due straniere, con 24 appuntamenti dislocati in tutta la città, tra cui diverse prime assolute e nazionali.  Tra i vari appuntamenti, anche le incursioni urbane de IlMenu della Poesia e il ritorno delle underground dinner, cene teatrali in luoghi segreti affidate per questa edizione al Teatro delle Ariette.

EurHop Roma Beer Festival, Roma, 7-9 ottobre

L’ultima edizione risale al pre-pandemia ma tutto sembra ripartire da dove tutto era rimasto tre anni fa. “Solito” appuntamento quindi al Salone delle Fontane all’Eur che per tre giorni (7-8-9 ottobre) diventerà il pub più lungo d’Europa per l’ottava edizione di EurHop, organizzata dalla casa editrice Publigiovane e dal pub romano Ma Che Siete Venuti a Fa’. A essere attesi più di 100 i birrifici artigianali  italiani ed esteri (a questo link c’è l’elenco completo) e oltre 800 le tipologie di birre tra 400 spine, specialità brassate appositamente per la manifestazione, grandi classici, splendide conferme e alcune interessanti novità in quello che per tre giorni diventerà il pub più lungo d’Europ. New entry lato food del 2022 L’Elementare con pizza e fritti e Brado per gli amanti della carne. Venerdì e sabato workshop e meeting a tema, dalla presentazione del nuovo graphic novel Beer Revolution edito da Star Comics – Astra alla tavola rotonda su analisi e opportunità di mercato della birra artigianale, un’altra sul turismo brassicolo tra territorio e opportunità e un workshop sulla “luppolatura a secco”. 

Gustus, Vicenza, 8-9 ottobre

Sabato 8 e domenica 9 ottobre il chiostro del Conservatorio Arrigo Pedrollo ospita la dodicesima edizione di Gustus – Vini e Sapori di Vicenza: un fine settimana alla scoperta dei vini delle Doc Colli Berici, Vicenza e Gambellara, per approfondire la storia e l’identità vitivinicola del territorio. Per il secondo anno, il chiostro e le sale affrescate dell’istituto ospitano 25 aziende locali con una selezione di oltre 100 etichette, che si raccontano attraverso degustazioni guidate e banchi d’assaggio accompagnati dalla proposta musicale degli studenti del Conservatorio. Parte del ricavato finanzierà il restauro de La Crocifissione, affresco cinquecentesco del pittore vicentino Giovanni Vajenti Speranza custodito nella Sala Concerti del Conservatorio Marcella Pobbe.

Milano Wine Week, 8-16 ottobre

Nella seconda settimana del mese si svolge la quinta edizione del più grande evento non-fieristico d’Italia dedicato alla promozione, al racconto e all’esperienza del vino. Protagonisti dell’appuntamento consorzi, organizzazioni e centinaia di aziende provenienti da tutta Italia, ma anche realtà extra-settore. Numerosi gli eventi in calendario organizzati all’interno e fuori dal Palazzo Serbelloni, la nuova sede dell’evento che accoglierà walk around tasting, talk, conferenze, workshop, aperitivi e cene con i produttori.

Milano Golosa, 8-10 ottobre

Milano Golosa compie dieci  anni: dall’8 al 10 ottobre nella nuova location di Fabrica Orobia (n ex scalo ferroviario coperto di edera) sarà possibile assaggiare le migliori produzioni artigianali di oltre 150 produttori italiani. Storie, racconti, assaggi, workshop, show-cooking, dibattiti, laboratori animeranno questo grande spazio trattando tematiche molto attuali, come la sostenibilità e il rispetto dell’ambiente attraverso laboratori per bambini che insegneranno ad esempio come creare un orto in casa utilizzando semplici oggetti riciclati e altre riflessioni sulla crisi energetica con l’intervento di Wilden.Herbals.

Dit’unto, Castelnuovo Berardenga, 9 ottobre

Villa a Sesta, piccolo borgo del Senese, ospita la nuova edizione di “dit’unto”, il festival del mangiar con le mani. Nata nel 2012 – e interrotta dagli eventi degli ultimi due anni – la manifestazione viene organizzata dall’Associazione dit’unto, dall’Azienda Agricola Tattoni e da tre Ristoranti di Villa a Sesta: L’Asinello, La Bottega del 30 e Osteria alla Villa, grazie all’entusiasmo dei volontari locali. La formula, parzialmente rinnovata (ad esempio nella partecipazione della cantina lucana Vitis in Vulture e del locale Zanzibar di San Vincenzo con i suoi cocktail), vede una sorta di pic nic tra le vigne in cui si affiancano il più tipico street food toscano e non solo (lampredotto, porchetta, arrosticini, piadina) e i piatti di dieci chef stellati: Mariano Guardianelli (Abocar); Gaetano Trovato (Arnolfo), Antonello Sardi (Il Virtuoso Gourmet), Helene Stoquelet e Nadia Mongiat (La Bottega del 30), Filippo Saporito (La Leggenda dei Frati), Marco Lagrimino (L’Acciuga), Senio Venturi (L’Asinello), Iside De Cesare (La Parolina), Giuseppe Gasperoni (Osteria del Povero Diavolo), Juan Camilo Quintero (Poggio Rosso-San Felice).

Grand Tour delle Premiate Trattorie Italiane, Sant’Agata sui due Golfi, 10-11 ottobre

Diciassette grandi trattorie d’Italia e altrettante storie di famiglia, cucina e territorio raccolte in un’associazione per promuovere un modo comune di fare cucina e ristorazione: dopo la lunga pausa dovuta alla pandemia le “Premiate Tattorie Italiane” – dalla Lokanda Devetak 1870 di Savogna d’Isonzo in Friuli Venezia Giulia a Nangalarruni di Castelbuono, in Sicilia – si danno nuovamente appuntamento a Sant’Agata sui Dei Golfi, frazione di Massa Lubrense in Penisola Sorrentina, per due giorni di bellezza e sapore. Lunedì 10 ottobre Villa Angelina ospiterà la cena in cui ciascun locale porterà le proprie specialità; nel corso della serata, a cui sarà presente anche Enzo Coccia con le sue pizze, verranno assegnati riconoscimenti a Livia e Alfonso Iaccarino del ristorante Don Alfonso 1890 e a Salvatore Tassa delle Colline Ciociare, maestri ed esempi di cucina e ospitalità. La giornata del martedì sarà invece dedicata alla scoperta del territorio e dei suoi sapori, con una cena finale a Lo Stuzzichino di Mimmo De Gregorio, pietra miliare della tradizione gastronomica campana.

Sofitel Wine Days, Roma, 12 e 25 ottobre

Sofitel, marchio di ospitalità di lusso del gruppo Accor e ambasciatore dell’Art de Vivre alla francese nel mondo, lancia l’edizione 2022 dei «Sofitel Wine Days», manifestazione internazionale che celebra il vino nel periodo della vendemmia. Per l’occasione, l’elegante Sofitel Rome Villa Borghese organizza diversi appuntamenti con temi specifici, abbinando la cucina dell’Executive Chef Giuseppe D’Alessio ai vini laziali selezionati dalla Wine Manager Livia Belardelli. Dopo l’avvio settembrino dedicato a Wine & Pasta, il 12 ottobre la serata Wine & Music vedrà come protagoniste la musica dal vivo e le bollicine del territorio. Si chiude infine il 25 ottobre con la serata Les Diners, dedicata all’incontro tra i due Paesi divisi dalle Alpi con vini francesi e italiani abbinati a un menu ideato per l’occasione.

Architetto in cantina, Toscana, 15-16 ottobre

Sabato 15 e domenica 16 ottobre in Toscana torna il grande evento collettivo e diffuso che lega paesaggio, arte, turismo e cultura enologica organizzato dalla rete di cantine Toscana Wine Architecture. Il programma prevede visite alle cantine di design, guidate dagli architetti,  con particolare attenzione all’eco-sostenibilità e alle pratiche “green” adottate in azienda che, oltre che sull’ambiente, si riflettono anche nel calice. A condurre le visite guidate delle cantine di design saranno, eccezionalmente, gli architetti, in alcuni casi proprio coloro che hanno firmato i progetti, mentre sarà naturalmente possibile anche degustare i vini che nascono in quei luoghi unici. Costituita nel 2017, Toscana Wine Architecture riunisce cantine di design della regione: Antinori nel Chianti Classico, Caiarossa, Cantina di Montalcino, Castello di Fonterutoli, Colle Massari, Fattoria delle Ripalte, Il Borro, Le Mortelle, Petra, Podere di Pomaio, Rocca di Frassinello, Salcheto, Tenuta Ammiraglia – Frescobaldi.

Modena Champagne Experience, 16-17 ottobre

Domenica 16 e lunedì 17 si terrà la quinta edizione di Modena Champagne Experience, appuntamento di riferimento in Italia per esperti e appassionati del settore. La manifestazione, organizzata da Società Excellence, dal 2016 si conferma la più grande manifestazione italiana dedicata esclusivamente allo champagne e quest’anno contenterà diciannove tra i maggiori importatori e distributori italiani di vini d’eccellenza.

Ein Prosit, Udine, 19-23 ottobre

Dal 20 al 24 ottobre la ventiduesima edizione di Ein Prosit animerà il centro di Udine, con degustazioni guidate, laboratori dei sapori e cene stellate con il coinvolgimento di 25 chef di fama internazionale. Tra gli altri: Eugenio Boer, Francesco Brutto, Riccardo Camanini, Pino Cuttaia, Enzo Di Pasquale, Riccardo Gaspari, Anthony Genovese, Giuseppe Iannotti, Antonia Klugmann, Giancarlo Morelli, Ciro Oliva, Chiara Pavan, Floriano Pellegrino, Matias Perdomo, Wicky Pryan, Benedetto Rullo, Ciro Scamardella, Emanuele Scarello, Valerio Serino, Francesco Sodano, Lorenzo Stefanini, Luigi Taglienti, Stefano Terigi, Yoji Tokuyoshi e Francesco Vincenzi. Tornano anche i “Laboratori di Sapori” (a numero chiuso) per scoprire i gusti regionali e dell’Italia intera anche con sorprendenti sinergie tra il mondo caseario e l’arte.

Reboro. Territorio e Passione, Valle dei Laghi (Trento), 21-22 ottobre

Il 21 e 22 ottobre nella Valle dei Laghi in provincia di Trento torna l’appuntamento dedicato al Reboro, grande rosso da appassimento trentino, organizzato dall’Associazione Vignaioli del Vino Santo Trentino Doc. Arrivata alla sua quinta edizione, la due giorni dedicata a operatori e wine lover sarà quest’anno gemellata con il Buttafuoco Storico dell’Oltrepò Pavese, co-protagonista di incontri e degustazioni. Il programma prevede tra le altre cose il convegno “Qualità e certificazioni. Il vino tra disciplinari e produttori” (venerdì 21 ottobre alle ore 10 presso l’Antica Distilleria da Lorenzina Santa Massenza), la degustazione guidata “Reboro e Buttafuoco, Buttafuoco Storico – Assaggi a confronto” (sempre il 21 all’Azienda Agricola Francesco Poli) e, al sabato, un tour nelle cantine della Valle dei Laghi. Mentre lo chef Peter Brunel, molto legato al territorio della Valle dei Laghi, proporrà nel suo ristorante una stella Michelin ad Arco (TN) uno speciale menu con piatti creati per l’evento, in abbinamento a etichette di Reboro e Buttafuoco Storico.

Le Noci della Ricerca, in tutta Italia

Dal 1° al 31 ottobre torna il progetto di Fondazione Umberto Veronesi realizzato in partnership con Life (azienda italiana specializzata nella frutta secca), per sostenere il lavoro di medici e ricercatori che si dedicano allo studio e alla cura dei tumori che colpiscono le donne, ossia tumore al seno, all’utero e all’ovaio. L’evento vuole sensibilizzare il pubblico, ma in realtà tutto l’anno acquistando “Le noci per la ricerca” (contrassegnate da un bollino rosa nei formati in guscio da 500g e da 90g) nei punti vendita delle principali insegne della distribuzione organizzata, per ogni confezione acquistata 50 centesimi andranno a sostenere il lavoro di meritevoli medici e ricercatori, selezionati da Fondazione Umberto Veronesi attraverso un bando pubblico e impegnati nel campo dell’oncologia femminile, nei centri di eccellenza di tutta Italia.

Cantine Aperte in Vendemmia, in tutta Italia

Dopo il calendario estivo di Calici di Stelle, gli appuntamenti in cantina del Movimento Turismo del Vino Italia proseguono nel periodo clou dell’annata con Cantine Aperte in Vendemmia: in diverse date del mese, gli appassionati avranno l’occasione di partecipare al momento di festa della vendemmia divertendosi e apprendendo tecniche e segreti dai vignaioli ma anche tante curiosità sulle stelle e sui fenomeni celesti. Dopo la serata di plenilunio del 10 settembre, ecco le date di ottobre: sabato 8 e domenica 9 ottobre (e poi anche venerdì 21 e sabato 22) tutti in cantina a guardare il cielo per osservare lo spettacolo dello Sciame Meteorico, oltre che per degustare i vini delle aziende aderenti. Martedì 25 ottobre da non perdere l’Eclissi Parziale di Sole, ma saranno numerosi gli altri appuntamenti con stelle, pianeti e satelliti in un calendario regionale in via di definizione.

Maggiori informazioni

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
Articoli
correlati