Pizza fritta con polpo, scarola e Stilton

La classica scarola napoletana olive e capperi incontra la dolcezza del porro e l’aromaticità acidula del polpo sfumato nel vino. Il formaggio erborinato dà la spinta finale.

de cham

Tempo di preparazione: –

Tempo totale: 15 minuti

Dosi per: 1 pizza

  • 20 g di burro
  • 30 g di porro pulito
  • 1 polpo di circa 250 g, bollito
  • Olio extravergine d’oliva
  • Mezzo bicchiere vino aromatico (tipo Gewürztraminer)
  • 8 olive nere
  • Capperi, a piacere
  • 8 foglie di scarola liscia
  • 25 g di Stilton, a pezzetti
  • 1 panetto di impasto da 80 g (vedi ricetta)

Sciogliete il burro in una padella di medie dimensioni a fuoco medio-alto. Tagliate il porro in listarelle per la lunghezza e fatelo saltare nel burro finché non sia ammorbidito e dorato. Prelevate dal polpo bollito 4 tentacoli per condire la pizza in modo simmetrico (conservate il resto del polpo per un eventuale altro uso).

Scaldate un cucchiaio d’olio in un’altra padella a fuoco medio-alto. Aggiungete i tentacoli, saltateli e poi sfumate con il vino bianco.

In una terza padella scaldate un cucchiaio d’olio; aggiungete capperi, olive e foglie di scarola; saltate per 3 minuti. Unite in un’unica padella le scarole, il porro e il polpo.

Tagliate la base della pizza in 4 spicchi, disponete su ciascun spicchio due foglie di scarola con olive e capperi, un tentacolo di polpo e il porro. Infine, guarnite con pezzetti di Stilton, suddividendolo equamente. Servite la pizza calda.

 

 

foto di Giovanni Di Palma

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin