Pollo al tamarindo

,

Pollo al tamarindo

Volete rendere il pollo ancora più saporito e succoso? Quel che serve è un’intensa marinata a base di aglio, chipotle e concentrato di tamarindo. Se cuocerete il pollo alla griglia, le note affumicate doneranno ulteriore profondità. Potete però anche utilizzare il forno, amplificando gli aromi aspri e piccanti.

Tempo di preparazione

15 minuti

Tempo totale

1 ora e 15 minuti

Dosi per

4 persone

Ingredienti

1 pollo intero (1-1,5 kg)
10 g di coriandolo fresco, tritato finemente, più altro per guarnire
50 g di olio extravergine di oliva
60 g di concentrato di tamarindo
30 g di pasta di chipotle
1 cucchiaio, più 5 g di paprika
60 g di sale fino
2 spicchi di aglio medi, grattugiati
1/2 cucchiaino di pepe nero

1. Posizionate il pollo su un tagliere e tamponate per asciugarlo. Con delle forbici da cucina, privatelo della spina dorsale praticando delle incisioni a destra e a sinistra (se volete, potete conservarla per altri utilizzi). Usando un coltello ben affilato, incidete lungo lo sterno per dividere il pollo in due metà. Tagliate ogni metà in 2 pezzi, lasciando attaccati coscia, petto e ala. Tenete da parte i pezzi di pollo.
2. Mescolate coriandolo, olio, tamarindo, pasta di chipotle, paprika, sale, aglio e pepe nero in una ciotola grande. Aggiungete i pezzi di pollo e uniteli al composto, massaggiandolo sulla pelle. Lasciate marinare per almeno 5 minuti, oppure copritelo e riponetelo in frigorifero per una notte (o per 12 ore).
3. Aprite completamente la presa d’aria inferiore di un barbecue a carbonella. Riempite una ciminiera di accensione con dei bricchetti e accendeteli. Quando i bricchetti saranno coperti da una patina di cenere, metteteli sulla griglia inferiore del barbecue. Regolate le prese d’aria secondo necessità per mantenere la temperatura interna tra i 180°C e i 200°C (se usate un barbecue a gas, preriscaldate a 180°-200°C). Ungete con dell’olio una graticola e posizionatela sul barbecue. Nel frattempo, foderate una teglia da forno con dell’alluminio e adagiatevi il pollo. Spennellate il composto di tamarindo rimasto nella ciotola sulla pelle del pollo. Utilizzando delle pinze, posizionate sulla graticola precedentemente unta. Coprite e cuocete per circa 35-45 minuti, girando ogni 5 minuti. Per verificare la cottura, inserite un termometro a sonda nella parte più spessa della carne e assicuratevi che la temperatura interna raggiunga i 70°C circa. Trasferite il pollo su un piatto ampio o in una teglia pulita e lasciate riposare per 10 minuti (man mano che il pollo riposa, la temperatura interna arriverà a 75°C). Trasferite su un vassoio e guarnite con del coriandolo.

Maggiori informazioni

Note: Se preferite la cottura al forno, al passaggio 3, invece di preparare il barbecue, preriscaldate il forno a 180°C. Dopodiché, trasferite il pollo (con la pelle rivolta verso l’alto) su una teglia rivestita di alluminio. Spennellate il composto di tamarindo avanzato nella ciotola sulla pelle del pollo. Ultimate la cottura nel forno preriscaldato per circa 35-45 minuti, finché, infilando un termometro a sonda nella parte più spessa della carne, la temperatura interna non raggiungerà i 70°C. Estraete dal forno e lasciate riposare per 10 minuti (man mano che il pollo riposa, la temperatura interna arriverà a 75°C).

Foto di Greg DuPree

Leggi anche: Sour Power

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
Articoli
correlati