California / Il fascino ritrovato del Merlot

Il grande ritorno di un uvaggio classico

California Merlot

Per anni, il Merlot è stato considerato, sostanzialmente, un vino fuori moda. Questo anche a causa del film Sideways, del 2004, in cui il protagonista Miles Raymond esclamava disgustato: «Io non bevo nessun cazzo di Merlot, chiaro?». Il suo destino, insomma, sembrava segnato. Ma i Merlot della California insipidi e onnipresenti degli anni 90 sono in gran parte un ricordo. Senza contare che il merlot è alla base di alcuni dei più grandi vini del mondo, tra cui lo Château Pétrus di Bordeaux e il Masseto della Toscana. È difficile resistere ai suoi invitanti sentori di bacche rosse e tannini vellutati; può dar vita a semplici vini da tavola così come a grandi classici da invecchiamento.

I vini qui sotto sono eccellenti. Se qualcuno dovesse chiedervelo, rispondete sicuri: «Certo che voglio bere del maledetto Merlot»!

LONG MEADOW RANCH NAPA VALLEY MERLOT 2016
Long Meadow vinifica in uno stile sobrio e sapido, che rende i suoi vini particolarmente adatti all’abbinamento con il cibo. In questo Merlot, le note di erbe aromatiche alleggeriscono l’elegante sentore di ribes nero.

FARELLA COOMBSVILLE MERLOT 2015
Farella Vineyard è famosa per il suo Cabernet Sauvignon che si trova nelle enoteche più prestigiose. Noi, però, vi consigliamo di provare questo loro equilibratissimo Merlot dagli spiccati sentori di ribes.

SILVERADO MT. GEORGE VINEYARD COOMBSVILLE MERLOT 2016
I fantastici aromi di prugne blu e mirtilli, in questo raffinato Merlot del produttore di lungo corso della Napa Valley, Silverado, sono irrobustiti da tannini spiccati ed eleganti.

ANCIENT PEAKS PASO ROBLES MERLOT 2016
La vigna della tenuta di Ancient Peaks fornisce l’uva per questo rosso robusto. Le sue note di prugna nera e soia assumono un tocco di tostatura dall’affinamento in botte di rovere.

PALOMA NAPA VALLEY MERLOT 2015
Questo vino esprime tutta l’intensità di cui è capace la Napa Valley, attraverso sentori di opulenta frutta rossa e la sua consistenza voluttuosa. Nonostante questo, è di facile beva e sorprendentemente fine.

MCINTYRE KIMBERLY VINEYARDS ARROYO SECO 2015
I profumi floreali di questo rosso della Central Coast lasciano il posto a note di liquore ai mirtilli e di caffè espresso affiancate da tannini decisi: gustatene una bottiglia insieme a una bistecca alla griglia.

BARNETT VINEYARDS SPRING MOUNTAIN DISTRICT MERLOT 2017
Morbidi tannini si armonizzano con i netti sentori di cassis presenti in questo Merlot coltivato in collina, ad alta quota, la cui persistenza è straordinaria. È tra i più costosi, ma vale la pena provarlo.

RABBLE PASO ROBLES MERLOT 2016
Questo rosso volitivo riflette il calore e la generosità del clima di Paso Robles, e i tannini che si apprezzano nel finale gli donano la struttura necessaria a equilibrarlo.

TREFETHEN OAK KNOLL DISTRICT MERLOT 2017
Quando ho assaggiato questo vino ho annotato: «Proprio quello che vuoi da un Merlot». Quindi: frutta matura, tannini non troppo aggressivi e abbastanza barrique da aggiungere una dolce speziatura, ma senza eccessi.

foto di Victor Protasio

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin