La California che non ti aspetti

Non avete mai provato un vino delle montagne di Santa Cruz? È arrivato il momento di rimediare

California Santa Cruz

Uno dei misteri più insolvibili sul vino californiano è il motivo per cui più persone non conoscano la regione vinicola delle Santa Cruz Mountains. Parte della spiegazione potrebbe essere che è piccola, con solo 650 ettari di vigne (Napa Valley ne ha 18.000 ettari); un altro motivo potrebbe essere la sua geografia divisa, dal momento che la regione si trova su entrambi i lati della cresta della catena montuosa che sovrasta San Francisco (è stata, in effetti, la prima “American viticultural area”, o AVA, a cavallo di una catena montuosa). Eppure, in questo momento, sta producendo alcuni dei migliori Chardonnay e Pinot nero di tutto lo stato, così come diversi Cabernet di riferimento – coltivazioni che difficilmente coesisterebbero, se non fosse per la sua drastica escursione termica. E anche la regione è bellissima, con le sue cantine nascoste tra boschi di querce e conifere e, sul lato occidentale, spesso impreziosite dalla vista mozzafiato sul Pacifico. Fatevi un favore, approfondite l’argomento.


PINOT NERO

THOMAS FOGARTY SANTA CRUZ MOUNTAINS PINOT NOIR 2016
Questo produttore di lungo corso delle Santa Cruz Mountains offre solo etichette di grande qualità. Per cominciare a conoscere i suoi vini, provate questo rosso sapido, dai sentori di amarena.

SANTE ARCANGELI SPLIT RAIL VINEYARD PINOT NOIR 2018
La Split Rail Vineyard si trova a sole cinque miglia dall’Oceano Pacifico. La vicinanza alla costa conferisce un’eleganza vellutata a questo Pinot rosso rubino brillante, mentre un passaggio in barrique gli dona una nota speziata.

BIG BASIN ALFARO FAMILY VINEYARD PINOT NOIR 2017
Big Basin si è fatta conoscere per il suo Syrah, ma l’enologo Bradley Brown produce anche eccellenti Pinot, tra cui questo dal color granato, con una dominante di lamponi, rabarbaro e sentori speziati.

CABERNET SAUVIGNON RIDGE ESTATE CABERNET SAUVIGNON 2016
Il Cabernet Monte Bello di Ridge Vineyards è un punto di riferimento in California, ma non sottovalutate nemmeno l’eccellente Cabernet Ridge Estate. Ribes nero e cassis, cola e menta: è tanto complesso quanto delizioso.

VÖCAL BATES RANCH SANTA CRUZ MOUNTAINS CABERNET SAUVIGNON 2016
L’ex sommelier Ted Glennon produce vini che esprimono un certo “stile sommelier”: meno fruttati, meno alcolici e meno barricati. In questo trovate le note acidule delle ciliegie rosse e quelle sapide del tabacco.

KATHRYN KENNEDY ESTATE CABERNET SAUVIGNON 2015
L’ormai scomparsa Kathryn Kennedy ha piantato la sua vigna nel 1973; suo figlio Marty Mathis vi produce vino – come questo Cabernet decisamente accattivante, profumato di tabacco e ricco di ribes rosso – dal 1981.

CHARDONNAY DOMAINE EDEN SANTA CRUZ MOUNTAINS CHARDONNAY 2016
L’abile tocco di Jeffrey Patterson è evidente in questo bianco sapido e leggermente tostato. Se vi piacesse, la prossima volta potreste fare una pazzia e provare il suo famoso Chardonnay Mount Eden, uno dei migliori di tutta la California.

MINDEGO RIDGE SANTA CRUZ MOUNTAINS CHARDONNAY 2017
Da un piccolo vigneto sul lato di Santa Cruz della denominazione, Mindego Ridge produce Pinot Nero e Chardonnay di prim’ordine. Le leggere note di lime di questo bianco si librano sopra quelle di mela golden.

RHYS VINEYARDS HORSESHOE VINEYARD SANTA CRUZ MOUNTAINS CHARDONNAY 2016
Rhys è diventato, in breve tempo, una superstar californiana. Questo bianco delicato ma intenso ne è una prova, e i suoi aromi complessi si esprimono attraverso una spiccata mineralità.

 

foto di Victor Protasio

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin